condividi questa pagina
Condividi su Linkedin
Condividi su Google plus
Condividi su Twitter
Condividi su Facebook

Carnet ATA / Admission Temporaire/Temporary Admission

BREXIT:  aggiornamenti Carnet ATA dal 1 gennaio 2021

Dal 1 gennaio 2021 tutte le operazioni di temporanea esportazione/importazione/riesportazione in regime ATA devono essere effettuate con Carnet ATA. I beni accompagnati da Carnet ATA in arrivo e in partenza dalla Gran Bretagna non saranno più in libera circolazione e saranno assoggettati alle procedure doganali.

La Direzione Generale Fiscalità e Unione doganale dell’Unione Europea (DG TAXUD) ha confermato, a parziale rettifica di quanto comunicato il 15/12/202020, che i Carnet ATA emessi nel 2020 e ancora validi nel 2021 possono essere utilizzati per la temporanea importazione di beni in Gran Bretagna a partire dal 1 gennaio 2021.

In caso di merce  che si trovi già in Gran Bretagna, accompagnata da un carnet emesso nel 2020 per destinazioni extra UE, al momento dell'uscita si renderà necessario presentare il Carnet ATA e le merci in dogana per espletare le formalità di riesportazione (che dovranno essere registrate su fogli BIANCHI di reexportation). Sarà quindi opportuno che i titolari dei carnet richiedano un set di souche e volet bianchi aggiuntivi (importazione e riesportazione) alla Camera di commercio competente. In via del tutto eccezionale e per la specifica circostanza, il set di fogli aggiuntivi potrà essere inserito anche nel Carnet ATA base a condizione che, esaurite le operazioni doganali di riesportazione e di reimportazione, il documento venga immediatamente restituito alla Camera di commercio.

Per ridurre i tempi di attesa e snellire il traffico commerciale saranno intensificati i punti doganali nel Regno Unito. Al momento, coloro che arrivano negli aeroporti dovranno seguire le indicazioni Red Channel (se le Autorità doganali non sono presenti, si dovrà utilizzare il servizio telefonico). In partenza i beni dovranno essere dichiarati prima di fare il check-in.

Per chi viaggia via terra, è stato predisposto un Opuscolo "RAGGIUNGERE O LASCIARE IL REGNO UNITO VIA TERRA / DOVE FARE DOGANA" scaricabile nella sezione Documenti e link utili.


Cos'è
Il Carnet ATA / Admission Temporaire/Temporary Admission è un documento doganale internazionale che permette di esportare temporaneamente, in sospensione dal pagamento dei diritti doganali, nei paesi extracomunitari firmatari della Convenzione ATA le seguenti merci ed attrezzature:

  • campioni commerciali
  • attrezzature e materiali per svolgere attività professionali o per effettuare riparazioni (con esclusione di attrezzature elettromeccaniche per lavori edili)
  • attrezzature e materiale per fiere e mostre
  • materiale pedagogico e scientifico
  • campioni
  • films.

La richiesta di Carnets si presenta alla Camera di Commercio dove l'impresa ha la sede legale o la persona fisica ha la residenza.

 

Paesi aderenti

Consulta la Lista PAESI ADERENTI alla Convenzione ATA e clicca sul Paese di interesse per conoscere la relativa normativa di utilizzo.

Dal 1 gennaio 2022 è temporaneamente sospesa l'emissione di Carnet ATA per il Brasile.

 

Validità

Il Carnet ATA ha validità massima di 12 mesi e va restituito all'Ufficio al termine del suo utilizzo (e comunque entro 8 giorni dalla data di scadenza).

Carnet ATA Base per gli operatori che prevedono di effettuare solo 2 viaggi all’estero.
Tale format non consente in alcun caso l’integrazione con altri fogli e si estingue una volta esaurite le operazioni ammesse (DUE viaggi), indipendentemente dalla sua data di scadenza.

Carnet ATA Standard per gli operatori che prevedono di effettuare più di 2 viaggi all'estero, consentendo di aggiungere altri fogli in qualsiasi momento.

 

COME FARE

La prima volta che si richiede il Carnet ATA il titolare/legale rappresentante deve depositare la propria firma utilizzando il Modulo di deposito firma per atti a valere per l'estero  e allegando la fotocopia del documento di riconoscimento valido.

Il Modulo di deposito firma si presenta contestualmente alla Domanda di Carnet ATA.

richiesta allo SPORTELLO su appuntamento obbligatorio

Compilare il modulo:

I documenti indicati sopra vanno stampati, firmati e consegnati allo Sportello unitamente a, solo nei casi previsti:

  • Richiesta Polizza merci orafe

  • Richiesta Polizza merci varie

  • Lista analitica della merce  (da compilare su carta intestata dell'impresa)

Per i Carnet ATA merci orafe e Carnet ATA merci varie, per i quali è necessario recarsi in Agenzia per la stipula della Polizza, l'Ufficio rilascia, al momento della presentazione della domanda, copia della domanda stessa e la Richiesta Polizza vistate dalla Camera di Commercio.

Per i Carnet ATA merci varie con polizza stipulata in automatico, l'Ufficio rilascia il bollettino di conto corrente postale c.c.p. per il pagamento del premio di polizza. È possibile pagare anche tramite bonifico bancario intestato all'Agenzia Generale Italia SpA di riferimento.

É facoltà dell'impresa inviare all'Ufficio competente i suindicati documenti per un controllo preventivo, il giorno prima di presentarsi allo sportello ai seguenti indirizzi e mail:
estero.certificazioni@vi.camcom.it  per Vicenza
bassanodelgrappa@vi.camcom.it  per Bassano del Grappa
schio@vi.camcom.it per Schio

 

Dove

#Covid-19: il giorno dell'appuntamento gli utenti dovranno consegnare il Modulo di autodichiarazione sicurezza Covid-19 [formato .DOC]  e formato .PDF scaricato in precedenza e compilato nei seguenti campi (dati anagrafici, numero documento d'identità, numero di telefono); la data e la firma saranno compilate il giorno stesso dell'appuntamento

VICENZA, sede via Montale 27

APPUNTAMENTO OBBLIGATORIO per accedere in sede Cam indice_5591_1.png (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica) PRENOTA IL TUO APPUNTAMENTO

Uffici staccati in provincia di Vicenza  
 BASSANO DEL GRAPPA  largo Parolini 7 APPUNTAMENTO OBBLIGATORIO per accedere in sede Cam indice_5591_1.png (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica) PRENOTA IL TUO APPUNTAMENTO
 SCHIO via Lago di Lugano 17
APPUNTAMENTO OBBLIGATORIO per accedere in sede Cam indice_5591_1.png (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica) PRENOTA IL TUO APPUNTAMENTO

Tempi di rilascio
Il Carnet ATA viene rilasciato entro 3 giorni lavorativi dalla presentazione della domanda.

Per ottenere il Carnet ATA occorre stipulare una Polizza fideiussoria a garanzia del pagamento dei diritti doganali dovuti nel caso di vendita di parte o di tutta la merce oppure nel caso di riesportazione delle merci effettuata dopo la data di scadenza del Carnet ATA.

Carnet ATA merci varie comprende tutte le merci diverse dall'oro, metalli e pietre preziosi o semi preziosi e sono previste 2 procedure:

  1. la Polizza è stipulata in automatico fino al valore di € 150.000,00 per le imprese iscritte al Registro Imprese e non sottoposte a procedure concorsuali o a provvedimenti analoghi e per le imprese non plurilocalizzate (sono tali le imprese che hanno sede legale in una provincia e una o più unità operative in altre province).
    In via eccezionale il rilascio in automatico è consentito anche alle imprese plurilocalizzate che presentano il modulo Dichiarazione per imprese plurilocalizzate scaricabile nella sezione Documenti e link utili in fondo a questa pagina, con l'impegno a richiedere i Carnet a un'unica Camera di Commercio, dandone comunicazione a tutte le Camere nelle quali l'impresa abbia la sede legale o unità locali.
  2. oltre il valore di € 150.000,00 è necessario recarsi in assicurazione per la stipula della Polizza con il modulo Richiesta Polizza merci varie scaricabile nella sezione Documenti e link utili in fondo a questa pagina, vistato dalla Camera di Commercio.

In entrambi i casi l'importo del premio da pagare è calcolato sul 100% del valore dichiarato della merce. Esso è uguale allo 0,50% del valore complessivo delle merci più l'imposta prevista per legge (tasso comprensivo di imposte 0,5625%) con un premio minimo di € 56,00.

 

Carnet ATA merci orafe comprende articoli in oro, altri metalli preziosi (es. titanio) e pietre preziose o semi preziose. Il Carnet ATA per articoli di argenteria e con pietre preziose è considerato orafo quando supera il valore di € 50 mila.

L'importo del premio da pagare è calcolato sul 50% del valore della merce. Esso è uguale allo 0,25% annuo più imposte (tasso comprensivo di imposte 0,2812%) con un premio annuo minimo di € 56.

La Polizza fideiussoria è emessa fino all'ammontare di € 200.000,00 di valore assicurato (€ 400.000,00 di valore della merce) presentando all'Agenzia Generale Italia il modulo Richiesta Polizza merci orafe scaricabile nella sezione Documenti e link utili in fondo a questa pagina, da parte del titolare della richiesta vistato dalla Camera di Commercio.

Il plafond di € 200.000,00 è determinato dalle polizze emesse allo stesso contraente e ancora in vigore alla data della richiesta.

La Polizza fideiussoria è rilasciata dall'Agenzia Generali Italia scelte tra quelle indicate nell'Elenco Agenzie Generali Italia consultabile nella sezione Documenti e link utili in fondo a questa pagina.

 

Una volta ottenuto il Carnet ATA, il titolare deve presentarlo con le relative merci ad una Dogana italiana che farà la presa in carico con le seguenti operazioni:

  • verificherà le merci
  • apporrà i necessari contrassegni
  • attesterà nella copertina verde del Carnet ATA che tali operazioni sono state compiute
  • staccherà il volet di esportazione (uscita). Tale volet potrà essere distaccato da altra Dogana quando l'uscita dalla Comunità avvenga in uno stato diverso dall'Italia.

Da quando viene preso in carico dalla Dogana comunitaria di partenza, il Carnet ATA deve accompagnare la merce fino al termine del suo utilizzo e riportare correttamente tutte le operazioni doganali (esportazione dalla Comunità, importazione nello stato estero, riesportazione dallo stato estero e reimportazione nella Comunità).

La merce esportata con il Carnet ATA deve essere reimportata in Comunità entro il termine di scadenza del Carnet.

Nei casi di vendita all’estero, la merce venduta va fatturata e vanno pagati i diritti doganali.
In questo caso il Carnet ATA si considera regolarmente utilizzato se il titolare lo presenta alla Camera di Commercio con le seguenti annotazioni:

  • in caso di vendita di parte della merce, la souche di riesportazione dallo stato estero deve contenere l’annotazione della Dogana estera che la merce non venduta è stata riesportata
  • la souche di reimportazione in Italia o in Comunità deve contenere gli estremi dell’autorizzazione all’esportazione definitiva, ossia la trasformazione in definitiva della temporanea esportazione. Quest’ultima operazione deve essere fatta necessariamente dalla Dogana che ha autorizzato l’esportazione temporanea delle merci, anche se tale operazione è avvenuta in altro Stato membro
  • deve essere consegnata la ricevuta di pagamento dei diritti doganali.

In mancanza delle condizioni suindicate, non è possibile ottenere lo svincolo della Polizza fideiussoria del Carnet ATA merci orafe.

ATTENZIONE: l’intestatario del Carnet ATA è l’unico responsabile del pagamento dei diritti doganali.

Tariffe Carnet ATA e fogli aggiuntivi

Documenti per l'estero Prezzo cessione operatori Prezzi IVA compresa 
 Carnet ATA Base  € 50  € 61
 Carnet ATA Standard  € 76  € 92,72
 Carnet CPS China/Taiwan  € 50  € 61
 fogli aggiuntivi supplementari  € 1  € 1,22

Come pagare

  • in contanti, con carta Bancomat o Carta di credito

#Covid-19:  Suggerimenti per chiusure ritardate dei Carnet ATA causa Covid-19

A causa delle misure preventive adottate dai singoli paesi per il contenimento della pandemia Covid-19 (chiusura delle frontiere, cancellazione dei voli, accesso limitato alle regioni gravemente colpite e stato di quarantena) alcuni titolari di Carnet ATA potrebbero non essere in grado di completare le formalità di riesportazione della merce, dagli stati esteri, entro la scadenza dei Carnet.
Unioncamere nazionale ha pertanto consigliato di conservare tutta la documentazione che possa giustificare il ritardo nella riesportazione delle merci accompagnate dal Carnet ATA (annullamento/cambio della prenotazione aerea; disposizioni locali relative al blocco/chiusura delle attività, dichiarazioni rilasciate dagli enti ospitanti nel caso di una mostra o di una fiera ecc.).

Per maggiori informazioni sulle MISURE ADOTTATE DAI PAESI ADERENTI ALLA CATENA DI GARANZIA NEL PERIODO EMERGENZA COVID-19 visita sito: www.unioncamere.net/commercioEstero/novita.htm

L’art. 14 dell'All. A della Convenzione di Istanbul prevede la possibilità di rilasciare un Carnet sostitutivo, quando il Carnet sta per scadere e la merce scortata dal documento non può essere riesportata dal territorio estero entro i termini previsti.

Carnet sostitutivo: istruzioni specifiche

Questo strumento, che di fatto prolunga di un anno la durata del Carnet originario, non è accettato da tutte le Autorità doganali, per cui è opportuno che il titolare o un suo rappresentante verifichino preventivamente con le dogane locali che il Carnet sostitutivo sia accettato. Per un’indicazione generale, è possibile consultare la Lista Paesi che accettano il Carnet sostitutivo scaricabile nella sezione Documenti e link utili in fondo a questa pagina.

L’emissione del Carnet sostitutivo deve essere richiesta alla Camera di Commercio prima della data di scadenza del Carnet originario. La validità massima del nuovo documento sarà di un anno dalla data di emissione; la documentazione necessaria, i costi e i tempi necessari, sono gli stessi previsti per il rilascio ordinario di un Carnet, ivi compresa la presentazione di una nuova polizza assicurativa.
I due documenti
Carnet originario in scadenza e Carnet sostitutivo devono essere presentati contestualmente, e di norma prima della scadenza del Carnet originario, sia alla Dogana italiana o dell’Unione che aveva effettuato la prima operazione di esportazione che alla Dogana del Paese ove si trova la merce.

Ciò si rende necessario per convalidare la sostituzione attraverso lo scarico del primo Carnet e la presa in carico del secondo. Senza tale convalida non è garantito che il Carnet originario non sia assoggettato a richiesta di pagamento di diritti doganali. La mancata regolarizzazione del primo Carnet da parte dell’Autorità estera al momento dell’accensione del Carnet sostitutivo costituisce, infatti, motivo di irregolarità ed impegna la responsabilità del titolare per il pagamento di eventuali diritti doganali esigibili.
Si ribadisce che la procedura di emissione del Carnet sostitutivo è consigliabile qualora sia stato acquisito preventivamente l’assenso delle Autorità estere. In nessun caso potrà essere emesso un secondo Carnet sostitutivo.

Modulistica

Modulo di deposito firma per atti a valere per l'estero

Domanda Carnet ATA Base (preferibile salvare il file e poi compilarlo)

Domanda Carnet ATA Standard (preferibile salvare il file e poi compilarlo)

Richiesta Fogli aggiuntivi per Carnet ATA Standard

Informativa sulla Privacy Carnet ATA

Dichiarazione per imprese plurilocalizzate

Richiesta Polizza merci orafe

Richiesta Polizza merci varie

Lista merci orafe (descrizione da riportare nel retro della Domanda Carnet ATA)

Guide

Elenco Agenzie Generali Italia

Quale Carnet ATA scegliere? (a cura di Unioncamere)

Lista Paesi che accettano il Carnet sostitutivo

Opuscolo "RAGGIUNGERE O LASCIARE IL REGNO UNITO VIA TERRA / DOVE FARE DOGANA"

Normativa

Convenzione Bruxelles del 6.12.1961, ratificata in Italia con DPR 2070 del 18.3.1963

Contatti
Certificazione Estero
VICENZA, Via Montale 27
[piano 1]
servizi rilasciati esclusivamente in modalità telematica

PRENOTA UNA CHIAMATA per Certificazione estero