condividi questa pagina
Condividi su Linkedin
Condividi su Google plus
Condividi su Twitter
Condividi su Facebook

Titolare Effettivo: come comunicarlo al Registro Imprese

invio di una pratica telematica firmata digitalmente

In materia di contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo, il D.lgs 21 novembre 2007, n. 231 impone alle imprese con personalità giuridica, persone giuridiche private, Trust e Istituti giuridici affini al Trust l’obbligo di comunicazione dei dati sulla titolarità effettiva al Registro delle Imprese, identificato dal legislatore come Registro ufficiale dei dati delle informazioni del Titolare Effettivo.

La Titolarità effettiva delle imprese va comunicata attraverso l'invio di una pratica telematica al Registro delle Imprese firmata digitalmente.

A breve le società di capitale saranno chiamate a comunicare il Titolare Effettivo al Registro delle Imprese come previsto dal D.lgs 25 maggio 2017, n. 90 emanato in attuazione della Direttiva UE 2015/849 e parte della normativa antiriciclaggio.
Il Titolare Effettivo è la persona fisica che, in ultima istanza, possiede o controlla l’impresa, ovvero ne risulta beneficiaria.
I soggetti che devono comunicare il Titolare Effettivo al Registro Imprese sono:

  • le imprese dotate di personalità giuridica quindi, ad esempio, tutte le SRL (ordinarie, semplificate, start-up innovative, etc), le SPA, e altre società di capital
  • le persone giuridiche private, come le fondazioni e le associazioni riconosciute
  • i trust e gli istituti giuridici affini ai trust

La Camera di Commercio ha predisposto gli strumenti necessari per questo prossimo adempimento:

  • il portale web: titolareeffettivo.registroimprese.it/home  è il punto d’accesso per informazioni e riferimenti normativi.
    Tramite il portale è possibile richiedere assistenza e ottenere tutto il supporto necessario.
    Dal portale è accessibile il servizio per la compilazione e l’invio telematico della pratica di comunicazione del Titolare Effettivo. Questa pratica non consente alcuna forma di delega, pertanto è richiesta la firma digitale dell’amministratore della società.

  • Il dispositivo di firma digitale/CNS può essere richiesto alla Camera di Commercio: online su id.infocamere.it o rivolgendosi alla Camera di Commercio competente; oppure è possibile scegliere fra le altre soluzioni di mercato.

InfoCamere ha pubblicato nel proprio sito un articolo sull'argomento chiaro e utile ai fini di una maggiore comprensione per le imprese.