condividi questa pagina
Condividi su Linkedin
Condividi su Google plus
Condividi su Twitter
Condividi su Facebook

Concorsi ed operazioni a premio

Cosa sono
Le manifestazioni a premio sono operazioni pubblicitarie finalizzate a promuovere la conoscenza e la vendita di determinati prodotti o servizi (DPR 430/01 e Decreto interdirigenziale 2010/19313/Giochi/LTT).
Il servizio PREM@ONLINE è l'unico canale di invio telematico delle comunicazioni di Manifestazioni a Premio al Ministero dello Sviluppo Economico.

Le manifestazioni a premio si distinguono in:
CONCORSI A PREMIO
OPERAZIONI A PREMIO

Per chi
Imprese produttrici o commerciali fornitrici o distributrici dei beni o servizi promozionali, organizzazioni rappresentatrici dell’associazionismo economico, imprese anche non residenti nel territorio, aziende di promozione od operatori professionali espressamente delegati.

Informazioni per il consumatore
La Camera di Commercio incarica un proprio funzionario per:

  • presenziare le operazioni di estrazione nei concorsi a premio
  • controllare l'effettiva consegna dei premi ai vincitori
  • verificare formalmente che sia stata prestata la cauzione da parte dell'impresa promotrice della manifestazione.

La comunicazione al Ministero dello Sviluppo Economico della chiusura delle operazioni delle manifestazioni a premio deve essere effettuata esclusivamente dal soggetto promotore e non più dalla Camera di Commercio attraverso la compilazione di uno specifico Modulo inviato in modalità telematica mediante il servizio PREM@ONLINE.

Premi
Beni, servizi o sconto di prezzo e documenti di legittimazione, assoggettati all’IVA o all’imposta sostitutiva, giocate al lotto o biglietti della lotteria nazionale.

Cosa sono
Manifestazioni pubblicitarie in cui l’attribuzione dei premi offerti (a partecipanti o a terzi) anche senza condizioni di acquisto e vendita di prodotti o servizi dipende dalla sorte, da un congegno (macchina od altro) che affidi all’alea la determinazione del vincitore, dall’abilità o dalla capacità dei concorrenti nell’elaborazione di pronostici o giudizi, dall’abilità o capacità dei concorrenti di adempiere per primi alle condizioni stabilite dal regolamento.
La durata massima consentita è di 1 anno.

Come organizzare "Concorsi a premio"

Gli interessati devono dare preventiva comunicazione, almeno 15 giorni prima della data d’inizio della manifestazione a premio, al Ministero dello Sviluppo Economico

  • con Modello PREMA CO/1 scaricabile nella sezione Documenti e link utili in fondo a questa pagina
  • allegando il Regolamento del concorso
  • versando una cauzione pari al 100% del valore netto dei premi messi in palio.

Le comunicazioni dovranno essere trasmesse a:
Ministero dello Sviluppo economico
Divisione XIX, Manifestazioni a Premio
se si possiede la firma digitale mediante PREM@ONLINE

In ogni fase dell’assegnazione dei premi deve essere presente un notaio ovvero un funzionario delegato della locale Camera di Commercio, con onere a carico dei soggetti promotori, oltre ad un esperto che renda apposita perizia, nel caso di congegni che richiedano particolari cognizioni tecniche.
La cauzione viene restituita decorsi 12 mesi dalla conclusione delle operazioni, ovvero decorsi 6 mesi dalla consegna di tutti i premi, salvo diversa comunicazione del Ministero.
Va redatto apposito regolamento messo a disposizione del consumatore.

Il notaio o il funzionario verificano la prestazione delle cauzioni e l’autenticità delle firme apposte sulle dichiarazioni dei soggetti delegati sull’effettiva consegna dei premi e l’eventuale devoluzione alle Onlus.
Al termine delle operazioni il funzionario camerale redige il Modello PREMA CO/PV.

I premi non ritirati vanno devoluti alla Onlus indicata nella comunicazione preventiva.

Cosa sono
Manifestazioni pubblicitarie, con destinatari anche diversi dall’acquirente, che prevedono offerte di premi a chi acquista un certo quantitativo di prodotti o servizi e lo documentano con bollini o prove, offerte di regali a chi acquista o vende un prodotto o servizio, offerte di ottenere, dietro la presentazione di prove d’acquisto e con un contributo di spesa, un diverso prodotto o servizio a prezzo scontato (contributo massimo pari al 75% del costo del prodotto o servizio).
La durata massima consentita è di 5 anni.

Come organizzare "Operazioni a premio"
Gli interessati devono versare una cauzione pari al 20% del valore netto del montepremi o, se non determinabile, del presunto valore sulla base di manifestazioni simili tenute in precedenza.
La cauzione è svincolata decorso il termine di 12 mesi dalla conclusione del concorso, salvo diversa comunicazione dal Ministero.

Gli interessati devono compilare il Modello PREMA OP/1 scaricabile nella sezione Documenti e link utili in fondo a questa pagina - che attesta l’avvenuto versamento della cauzione.

L'impresa, inoltre, conserva il Regolamento della manifestazione, autocertificato con dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa dal legale rappresentante dell’impresa promotrice o da suo delegato.

Il Regolamento è a disposizione del consumatore e conservato per tutta la durata della manifestazione e per i 12 mesi successivi.

 TARIFFE PER VERBALIZZAZIONE CONCORSI ED OPERAZIONI A PREMIO Costo + IVA 22% Totale
 uscita ordinaria € 330 + IVA € 402,60
 uscita ordinaria che, iniziata prima delle ore 18, si protrae oltre tale orario € 400 + IVA
 € 488,00
 uscita dopo le ore 18  € 429 + IVA   € 523,38
 uscita in giorni festivi e non lavorativi € 495 + IVA  € 603,90
 per ogni verbale oltre il primo redatto in uscita  € 50 + IVA  € 61,00
 verbale redatto in ufficio  € 90 + IVA  € 109,80
 per concorsi che prevedono più di 5 accessi riduzione del 10% per ogni accesso oltre il quinto  

È possibile pagare:

  • con assegno circolare
  • tramite bonifico bancario intestato alla Camera di Commercio di Vicenza,  presso BANCA INTESA SANPAOLO SpA - Agenzia di Torri di Quartesolo, IBAN: IT15E0306960807100000046020, causale: concorso a premio

Dell'avvenuto pagamento verrà rilasciata fattura.
Può essere richiesta la fattura cumulativa o la singola fattura per ogni uscita.

Controllo
Il Ministero dello Sviluppo Economico svolge attività di vigilanza, anche avvalendosi delle Camere di Commercio.

Manifestazioni locali
Il controllo spetta al Prefetto competente ed al Sindaco; a tali autorità va fatta la comunicazione preventiva.
Sono consentite tombole, lotterie, pesche o banchi di beneficenza, purché il valore dei premi sia inferiore ai limiti fissati dal DPR 430/2001.

Esclusioni
Sono esclusi dall’applicazione della nuova disciplina:

  • concorsi per produzione di opere letterarie, artistiche o scientifiche, progetti o studi in ambito commerciale o industriale, il cui il premio sia un corrispettivo od un riconoscimento
  • manifestazioni sportive (a meno che non vi siano premi agli spettatori)
  • iniziative pubblicitarie di radio ed emittenti locali in cui si distribuiscono premi (ad eccezione dei casi in cui si promozionino prodotti o servizi di altre imprese)
  • operazioni a premio con offerta di premi o regali costituiti da quantità aggiuntive di prodotti dello stesso genere di quello acquistato o sconto sul prezzo
  • manifestazioni con premio di minimo valore
  • manifestazioni in cui i premi sono devoluti ad enti o istituzioni di carattere pubblico o con finalità sociali o benefiche.

Cosa sono le manifestazioni a premio?

Come si effettua una manifestazione a premio?

Come si presta la cauzione?

Quali elementi deve contenere il regolamento di un concorso a premio?


Cosa sono le manifestazioni a premio?
Sono iniziative pubblicitarie che hanno lo scopo di promuovere la conoscenza o la vendita di prodotti e servizi attraverso la distribuzione di premi o sconti.
Si distinguono in:

  • operazioni a premio, dove i premi sono assegnati a tutti quelli che acquistano prodotti o servizi
  • concorsi a premio, dove i premi sono assegnati a un certo numero di partecipanti, in base alla sorte o alla loro capacità

La Camera di Commercio interviene nei concorsi a premio per garantire - a pagamento - la presenza di un funzionario camerale (obbligatoria per legge in alternativa al notaio) nella procedure di assegnazione dei premi e della successiva chiusura.

torna su

Come si effettua una manifestazione a premio?
La normativa prevede adempimenti diversi in base alla tipologia di manifestazione.
Dal 2011 le comunicazioni prescritte dalla normativa vanno inviate al Ministero dello Sviluppo Economico unicamente online tramite il sito www.impresa.gov.it
Per fare questo, l’impresa (soggetto promotore o eventuale soggetto delegato) deve preliminarmente:

  • dotarsi di firma digitale (indispensabile per firmare i documenti che vanno poi allegati alla comunicazione che si spedisce via web)

La firma digitale viene rilasciata anche dall’Ufficio firma digitale della Camera di Commercio;

Operazioni a premio
Per effettuare un’operazione a premio è necessario, prima dell’avvio, adottare un apposito regolamento. Per documentare ufficialmente che la data di adozione del regolamento è anteriore all'inizio dell'operazione a premi occorre allegare il regolamento a un'autocertificazione in cui si dichiara che il regolamento sarà utilizzato per la specifica operazione a premi.
L'autocertificazione va sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto promotore e la firma va autenticata presso un Comune.
Il regolamento dell’operazione a premi rimane all’impresa e non va mandato al Ministero.
Nei casi in cui la consegna dei premi non avviene al momento dell'acquisto dei prodotti oggetto della promozione occorre versare anche una cauzione pari al 20% del valore dei premi.
In questo caso copia della cauzione firmata digitalmente va allegata al modello Prema OP/1 compilabile attraverso il portale www.impresa.gov.it

Concorsi a premio
Per effettuare un concorso a premio è necessario compilare il modello Prema CO/1 almeno 15 giorni prima della data di inizio del concorso attraverso il sito Impresa.gov
Al modello Prema CO/1 vanno allegati:

  • la cauzione oppure la fideiussione bancaria o assicurativa (per un valore pari al 100% del valore dei premi) anch'essa redatta almeno 15 giorni prima dell’inizio;
  • il file del regolamento del concorso (redatto su file e salvato in formato pdf) che deve contenere i prescritti elementi essenziali;
  • nel caso di estrazione con uso di macchinette elettroniche e/o software e/o siti web la perizia o autocertificazione, scannerizzata e firmata digitalmente, (rilasciata da chi fa il software, amministra un sito o è legale rappresentante del soggetto promotore o soggetto delegato) contenente la dichiarazione riguardante la casualità e la non manomissione del software utilizzato per la registrazione nel sito e/o per l''estrazione
  • nel caso di uso di gratta e vinci autocertificazione, scannerizzata e firmata digitalmente, del numero dei gratta e vinci stampati e, fra questi, del numero dei vincenti e del loro mescolamento casuale.

torna su

Come si presta la cauzione?
La cauzione, prevista a garanzia del buon esito della manifestazione a premi, può essere effettuata in due modi:

  • Fideiussione bancaria o assicurativa con firma autenticata dal notaio, su testo predisposto dal Ministero. E’ possibile anche sottoscrivere delle fideiussioni cumulative, da far valere per più concorsi e la cui durata può essere prorogata nel tempo
  • Versamento contanti in Tesoreria dello Stato presso la Banca d’Italia filiale di Verona (tel 045/8094511 – ufficio IPAC).

torna su

Quali elementi deve contenere il regolamento di un concorso a premio?
Il regolamento deve contenere i seguenti elementi essenziali :

  • nome concorso
  • soggetto promotore
  • periodo di svolgimento
  • destinatari
  • modalità di svolgimento
  • modalità di estrazione
  • premi assegnati
  • montepremi
  • indicazione onlus beneficiaria dei premi eventualmente non assegnati

torna su

Modulistica

Mod. PREMA CO/1 - Comunicazione svolgimento di concorso a premio

Mod. PREMA CO/2 - Informativa allegata al verbale di chiusura di concorso a premio

Mod. PREMA OP/1 - Comunicazione di cauzione prestata per operazioni a premio

Normativa

Art. 19 della Legge 449/1997: disposizioni in materia di manifestazioni a premio e di sorte locali

Decreto 5/7/2010: disciplina delle comunicazioni delle manifestazioni a premio

DPR 430/2001: revisione organica disciplina dei concorsi, delle operazioni a premio, sorte locali

Circolare Min. 20 nov. 2014 sugli ambiti di applicazione della normativa

Circolare Min. 28 marzo n. 1/AMTC: indicazioni circa la nuova disciplina sulle manifestazioni a premio

Contatti
Vigilanza e sicurezza prodotti
VICENZA, Via Montale 27
[piano 4 - ufficio 4.08]
apertura al pubblico
da lunedì a venerdì: 9-12.45
tel. 0444 994.980 - 994.887
fax: 0444 994.805