condividi questa pagina
Condividi su Linkedin
Condividi su Twitter
Condividi su Facebook

Dettaglio bando

Bando di concorso "COMMERCIO E TURISMO 2011"
Contributi agli investimenti nel comparto commerciale, nei servizi collegati e nelle strutture turistico-ricettive


Termini presentazione domanda dal 20/01/2011 al 31/03/2011
Delibera n. 232 del 21/12/2010

chi pu˛ usufruirne

Sono ammesse a contributo camerale le piccole e medie imprese (così definite dalla Raccomandazione 2003/361/CE del 6 maggio 2003 della Commissione Europea, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 124/36 del 20 maggio 2003), iscritte al Registro Imprese della Camera di Commercio di Vicenza, che hanno versato tutti i diritti camerali dovuti, svolgono a titolo principale una delle seguenti attività e sono in possesso dell’autorizzazione amministrativa necessaria allo svolgimento dell’attività stessa:
a) commercio al dettaglio
b) commercio all’ingrosso
c) commercio su aree pubbliche
d) somministrazione al pubblico di alimenti e bevande
e) gestione di strutture ricettive alberghiere, extralberghiere e all’aperto e agenzie di viaggio
f) servizi collegati al settore terziario g) agente o rappresentante di commercio.

Sono ammesse a contributo le imprese che all’atto della presentazione della domanda e dell’erogazione del contributo sono in stato di attività e non sono sottoposte a procedure concorsuali, né a procedure di liquidazione coatta amministrativa o volontaria.



spese per le quali Ŕ possibile ottenere il contributo

Gli investimenti ammessi a contributo camerale sono i seguenti:

a) per tutte le imprese, escluse quelle classificate alla lettera g) dell’articolo 2 del bando (agente o rappresentante di commercio), acquisto, costruzione, ristrutturazione (inclusi posa di pavimenti e cartongessi, rifacimento dell’impianto idraulico, acquisto e montaggio di infissi), ampliamento dei locali adibiti o da adibire all’esercizio dell’impresa; adeguamento, con rifacimento parziale o totale, degli impianti igienico sanitari; adeguamento, con rifacimento parziale o totale, degli impianti di protezione antincendio, ai sensi del D.M. 22 gennaio 2008, n. 37; adeguamento, con rifacimento parziale o totale, delle strutture riguardanti i luoghi di lavoro in conformità alle disposizioni di sicurezza di cui al D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81; acquisto (escluso il leasing) e installazione di nuovi impianti di condizionamento d’aria, di depurazione dell’aria e di aspirazione; opere murarie che facilitino l’accesso di persone disabili; acquisto (escluso il leasing) di nuove apparecchiature e software dedicati alla gestione, controllo e programmazione dei consumi energetici;

b) se si tratta di imprese classificate alla lettera c) dell’articolo 2 del bando (commercio su aree pubbliche), acquisto (escluso il leasing) di automezzo nuovo funzionale all’attività;

c) per tutte le imprese, acquisto (escluso il leasing) di nuove attrezzature e nuovo arredamento necessari per l’esercizio dell’attività di impresa, escluso l’acquisto di veicoli da parte di imprese che effettuano il trasporto su strada per conto di terzi;

d) se si tratta di imprese classificate alla lettera g) dell’articolo 2 del bando (agente o rappresentante di commercio), acquisto (escluso il leasing) di automezzo nuovo funzionale all’attività.



spese per le quali non Ŕ possibile ottenere il contributo

Non sono ammesse a contributo l’IVA sui beni e prestazioni di servizi, le altre imposte, tasse, tributi e spese notarili, i costi di imballaggio e di trasporto, le spese per l’acquisto di beni di consumo, le spese per l’acquisto di beni usati, le spese di locazione finanziaria (leasing), i costi interni dell’impresa, le spese di immatricolazione degli automezzi.



entitÓ del contributo

Sono ammesse a contributo le spese effettivamente sostenute dalla data di presentazione della domanda fino al 31 dicembre 2011.
La misura del contributo è del 30%, con il limite dell’ammontare di 7.500 € per ciascuna impresa.
L’ammontare degli investimenti non deve essere inferiore a 5 mila €.
Gli investimenti ammessi al contributo camerale riguardano unità locali situate in provincia di Vicenza, che per gli stessi investimenti non hanno ricevuto, né riceveranno altri contributi o agevolazioni di qualsiasi natura, anche di fonte comunitaria, dalla stessa Camera di Commercio di Vicenza, dallo Stato, dalla Regione o da altri Enti Pubblici, anche per il tramite di enti privati.



note

I contributi si intendono erogati in regime de minimis.

Le graduatorie di concessione e liquidazione sono consultabili tramite accesso agli atti



ufficio referente

Ufficio Promozione
Via Montale 27 - 36100 Vicenza
tel. 0444 994.891 - 994.816 - 994.889
fax: 0444 994.834
e-mail: promozione@vi.camcom.it



ALLEGATI

pdf Bando Commercio e Turismo 2011
Modulo di domanda
pdf Avvertenze su investimento programmato e rendicontazione
pdf Scheda informativa "De minimis"
pdf Scheda informativa sulla Privacy