Attivitą nuove o particolari

Come compilare correttamente la pratica SUAP per nuove attività

Il Menu di ricerca delle attività del Portale Suap  è diviso in 8 macrosettori di attività, espandibili con voci di dettaglio (in fondo al Menu vi è il diverso settore "Edilizia" e l'accesso agli atti).

La funzione "Ricerca" del Menu, funziona esclusivamente con le attività presenti nella pagina in visione.

Anche se il Menu del Suap è tendenzialmente omnicomprensivo, non comprende in dettaglio tutte le possibili attività, in particolare  se si tratta di attività nuove, di nicchia o non regolamentate.

Cosa fare se una determinata attività non si trova nel Menu.

Per individuare correttamente il settore di attività, si può utilizzare la perchè tutti i codici delle attività economiche - Ateco - sono riportati tra parentesi nei macrosettori del Menu.

In caso manchi l'attività specifica nel Menu,  selezionare all'interno del macro settore il tasto residuale "Altre attività". Proseguendo la compilazione della pratica,  nel campo libero dell' "Oggetto" e nel campo "Note" si può specificare in dettaglio l'attività. È inoltre possibile aggiungere allegati alla pratica. 

NB: è bene limitare al minimo indispensabile l'uso dell'opzione residuale "Altre attività", consultandosi prima con l'ufficio Suap del Comune competente. Per esempio, alcune attività relativamente recenti, come l'"home restaurant",  non sono da considerare  libere, perchè non sono specificamente menzionate dalla normativa italiana di settore. Si deve vedere se, per il loro contenuto, esse ricadono per analogia nella disciplina di attività regolamentate  (es. all' home restaurant  si applica sicuramente per analogia la normativa della somministrazione alimenti e bevande  e quindi si deve fare la relativa SCIA). In tal caso va selezionata nel Menu l'attività o il settore regolamentato affine, specificando l'eventuale modalità particolare di realizzazione dell'attività nel campo Oggetto e nel campo Note della pratica. 

DPR 160 /2010: Art. 2  "Per le finalita' di cui all'articolo 38, comma 3, del decreto-legge, e' individuato il SUAP quale unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l'esercizio di attivita' produttive e di prestazione di servizi, e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, nonche' cessazione o riattivazione delle suddette attivita', ivi compresi quelli di cui al decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59".

Sono da considerare di "competenza" formale del Suap anche le pratiche Suap che il Comune si limita ad inoltrare agli enti terzi competenti. Non è quindi  corretto ritenere che Suap e Comune coincidano, perchè l'area di competenza del Suap è più vasta di quella del Comune: consultare sempre la Guida Ateco e le  Guide degli Enti competenti.

Eccezione: il percorso Suap non è attivo per alcune  attività regolamentate dal D.lgs 59/2010 e  DM 26 ottobre 2011 (agenti di commercio, mediatori ex legge 39/1989, mediatori marittimi e spedizionieri) che vanno presentate solo al Registro Imprese.

Il Portale Suap è fornito in homepage di Help desk, FAQ e assistenza telefonica dedicata.

Il Comune/Suap può pubblicare il tariffario e altre informazioni supplementari e personalizzate nella pagina di accoglienza che si apre con il tasto "Invia la pratica". 

Contatti
SUAP, fascicolo d'Impresa, procedure abilitative
VICENZA, Via Montale 27
piano 4 - uffici 4.19, 4.24
apertura al pubblico su appuntamento
PRENOTA IL TUO APPUNTAMENTO

NUMERO UNICO GRATUITO DI ASSISTENZA SUAP
tel. 06 64892892
tel. 0444 994.230 - 994.232 - 994.864 risponde da lun a ven: 10-12
e-mail: abilitazioni@vi.camcom.it
suap@vi.camcom.it
www.impresainungiorno.gov.it