condividi questa pagina
Condividi su Linkedin
Condividi su Google plus
Condividi su Twitter
Condividi su Facebook

Carnet ATA per il BRASILE dal 1 luglio 2021 sono SOSPESI fino a nuovo avviso

Carnet ATA per il BRASILE dal 1° luglio 2021 sono SOSPESI fino a nuovo avviso

La Confederazione nazionale brasiliana dell'industria (CNI) terminerà il suo mandato come associazione nazionale garante per i Carnet ATA a partire dal 1 luglio 2021, pertanto, a meno che il mandato di CNI non venga definitivamente rinnovato o sia nominata una nuova Associazione brasiliana che entri a far parte della catena di garanzia internazionale entro il 30 giugno 2021, le operazioni con il Carnet ATA in Brasile dovranno essere sospese a partire dal 1 luglio 2021 e fino a nuovo avviso.
 
Conseguentemente non saranno ammessi Carnet ATA per il Brasile a meno che l'importazione temporanea non avvenga prima del 30 giugno 2021. Per i Carnet già emessi per altre destinazioni, si consiglia di evitare l'uso dei carnet ATA per nuove importazioni o transiti in Brasile dopo il 30 giugno 2021.
 
Per le merci già ammesse in Brasile con il Carnet ATA, non è consentito rilasciare un Carnet ATA sostitutivo se i beni devono rimanere oltre la validità del Carnet originale. I titolari sono invitati a contattare direttamente le Autorità doganali brasiliane per ulteriori istruzioni e devono comunque richiedere la validazione del Carnet originale. Lo stesso vale per i Carnet brasiliani già ammessi per altre destinazioni.
 
Ulteriori informazioni saranno fornite una volta avuta la conferma ufficiale da parte del Segretariato del WCF.