condividi questa pagina
Condividi su Linkedin
Condividi su Google plus
Condividi su Twitter
Condividi su Facebook

Come riconoscere le comunicazioni della Camera di Commercio di Vicenza

#Covid-19: ATTENZIONE ai tentativi di frode e phishing e alle Email PEC ingannevoli: Non aprire gli allegati! Non cliccare sui link! Non rispondere!

L’attuale periodo di emergenza sanitaria legata al COVID-19 potrebbe rivelarsi un terreno fertile per tentativi di frode e phishing e per l'invio di Email PEC ingannevoli.

Per aiutare le imprese a prevenire questi inconvenienti, raccomandiamo di prestare la massima attezione alle comunicazioni o richieste che dovessero giungere alle imprese della provincia di Vicenza attraverso Email, Email PEC, SMS, WhatsApp, chiamate telefoniche, chat contenenti informazioni o offerte di supporto per la prevenzione dell'emergenza Covid–19 e collegandole ai prossimi adempimenti che le imprese devono assolvere con la Camera di Commercio di Vicenza (presentazione MUD 2020 (dati 2019) prorogata al 30 giugno 2020 come disposto da DL 17 marzo 2020 n. 18 art. 113 Rinvio di scadenze adempimenti relativi a comunicazioni sui rifiuti, Campagna Bilanci 2020: presentazione del Bilancio d'esercizio 2019, versamento Diritto annuale 2020).

A questo proposito ricordiamo che per alcuni adempimenti la Camera di Commercio di Vicenza invia comunicazioni all'indirizzo PEC dell'impresa e usa determinate regole (data e protocollo comunicazione, oggetto, ufficio di riferimento, firma del responsabile del procedimento, contatti telefonici, e-mail dell'ufficio competente).

Ricordiamo di prestare la massima attenzione alle comunicazioni o richieste ricevute e, in caso di dubbi, scrivere a: urp@vi.camcom.it

Riportiamo sotto le Email PEC inviate questi giorni alle imprese vicentine.

Stanno arrivando alle imprese di tutta Italia delle email PEC ingannevoli che fanno riferimento al Diritto annuale aventi come oggetto "Esazione Diritto annuale 2020".

Il mittente degli invii è sempre diverso.

ATTENZIONE! non si tratta della consueta Informativa sul Diritto annuale che la Camera di Commercio invia ogni anno alla casella PEC delle imprese per ricordare la scadenza del versamento del diritto annuale entro il 30 GIUGNO di ogni anno.

CESTINATE senza aprire alcun allegato e non date seguito alla richiesta.

Potrebbe essere un'operazione di phishing (invii a caso per cercare le PEC attive per successive campagne più o meno malevole) oppure addirittura l'invio di malware (allegati o link dannosi).

Qui sotto, copia di un Messaggio PEC segnalato da una impresa vicentina.

 

 

27/02/2020 Comunicazione di Unioncamere Veneto: SOSPESE TUTTE LE RILEVAZIONI
Comunichiamo che in conseguenza dell’emergenza legata al COVID-19, le imprese aventi sede nelle Regioni Piemonte, Liguria, Lombardia, Trentino Alto Adige, VENETO, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna non fanno parte del campione dell’indagine in corso di svolgimento (Aprile-Giugno 2020) e, pertanto, non sono state oggetto di alcun mailing.

In caso di ricezione di comunicazioni dal contenuto dubbio, è possibile contattare:
Area studi e ricerche di Unioncamere del Veneto
tel. 041 0999311, e-mail centrostudi@ven.camcom.it

Per informazioni Indagine Excelsior di Unioncamere-ANPAL consultare il sito: https://excelsior.unioncamere.net

27/02/2020 AVVISO pubblicato nel sito di Unioncamere Veneto


Comunicazione inviata da Unioncamere Veneto - Segnalazione Email PEC ingannevoli

Informiamo che diverse imprese e professionisti ci hanno segnalato di avere ricevuto, nelle ultime ore, comunicazioni con in oggetto: richiesta di compilazione del questionario Excelsior Febbraio 2020 (trimestre “febbraio 2020-marzo 2020”) senza alcun allegato o link, con testi palesemente difformi da quello ufficiale dell’Indagine Excelsior e con invio da PEC mittenti diverse da quelle istituzionali utilizzate per le rilevazioni mensili.

esempio di Email PEC anomale
_____________________

“Egregio Dottore/Gent.ma Dottoressa,

come già segnalato in una precedente comunicazione, Le ricordiamo che Unioncamere, in accordo con l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) sta realizzando, insieme alle Camere di Commercio dei diversi territori, il Progetto, già sviluppato con successo dal 1997, un monitoraggio relativo alle previsioni di assunzione per il trimestre febbraio 2020 – marzo 2020.

Le ricordiamo che la presente rilevazione fa parte delle indagini con obbligo di risposta previste dal Programma Statistico Nazionale e, rammentandole che la Sua impresa fa parte del campione interessato dalla ricerca, La informiamo che riceve la presente comunicazione perché il questionario di Sua competenza non ci risulta ancora consegnato attraverso i canali previsti”.

____________________

Le segnalazioni ricevute portano ragionevolmente a ritenere che si sia verificato un fenomeno di spamming con contenuti ingannevoli.

InfoCamere sta effettuando con il fornitore di posta elettronica certificata ARUBA PEC tutte le verifiche necessarie per ricostruire l’accaduto (che presenta peraltro analogie rispetto ad un mailing ingannevole verificatosi la scorsa settimana in merito alla riscossione del diritto annuale 2020).

Dalle verifiche effettuate, tuttavia, lo spamming sopra descritto non ha comportato data breach che riguardano le Camere di Commercio o InfoCamere. Inoltre, le caselle di posta elettronica PEC che hanno inviato i messaggi ingannevoli, per quanto ci risulta, non appartengono al sistema camerale.

ATTENZIONE a prestare la massima attenzione e di consultare il sito Unioncamere Veneto per verificare le Indagini ufficiali in corso: http://www.unioncamere.gov.it/P42A1350C430S147/indagini-in-corso.htm

Contatti
URP Ufficio Relazioni con il Pubblico
VICENZA, Via Montale 27
[pianoterra - ufficio 0.16]
apertura al pubblico
da lunedì a venerdì: 9-12.45
tel. 0444 994.994
fax: 0444 994.834