condividi questa pagina
Condividi su Linkedin
Condividi su Google plus
Condividi su Twitter
Condividi su Facebook

#Covid-19: Agente d'affari in mediazione PROGRAMMAZIONE ESAMI ABILITANTI 2021

La programmazione delle NUOVE date d'esame è previsto riprenda NEL SECONDO SEMESTRE 2021, in base all'adozione di protocolli di sicurezza.  

PROGRAMMA SESSIONI ESAME 2021

  • prova d'esame n. 2/2020 - prove scritte:  26 e 27 maggio 2021, ore 8.00; prove orali 3 giugno 2021, ore 9.00 (solo ammessi)
    Gli ammessi alla prova d'esame saranno notificati del riavvio della procedura con preavviso 15 giorni prima della data delle prove scritte, ai fini della preparazione. Alla convocazione sarà allegato il protocollo di sicurezza per lo svolgimento degli esami.
  • sessioni esame 2021  (prove scritte e orali) da luglio a dicembre 2021 - la programmazione di eventuali sessioni straordinarie dipenderà dal numero di adesioni all'apertura delle due sessioni ordinarie

La programmazione dipenderà anche dalle norme emergenziali di contenimento del Covid-19 nel corso dell'anno.  Invitiamo gli interessati a consultare sull'argomento il sito del Governo

Per prepararti all'esame consulta risposte QUIZ sessione esami precedenti

Le sessioni d'esame per l'abilitazione all'attività di Agente d'affari in mediazione (mediatore immobiliare) si aprono un mese prima delle prove e si svolgono, indicativamente, due volte l'anno nei mesi di febbraio-marzo / settembre-ottobre presso la sede della Camera di Commercio di Vicenza, via Montale 27.

In apertura di nuova sessione, se vi saranno più di 30 domande,  a causa del periodo di sospensione,  l'ente camerale valuterà, in base al numero di domande, se fare una o più sessioni straordinarie.

L'avviso di apertura sessione d'esame viene pubblicato in questo sito internet (homepage) e indica:

  • termine scadenza presentazione Modulo di domanda
  • modulistica con le dichiarazioni da compilare e firmare
  • versamento importi  per "dirittti di segreteria", previo Avviso con sistema di pagamento elettronico pagoPA

Le modalità di svolgimento delle sessioni d'esame sono disciplinate dalle Linee Guida scaricabili nella sezione Documenti e link utili in fondo a questa pagina.

Il numero massimo di domande ammesse per sessione è 30.

Le domande si ricevono in ordine cronologico di arrivo in base al numero di protocollo.
Come previsto dal "Protocollo di sicurezza per lo svolgimento dei concorsi pubblici" di cui all’art. 1, comma 10, lettera z), del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 14 gennaio 2021, prot. 15.04.2021, ai fini del contenimento degli spostamenti durante la situazione di emergenza nazionale per Covid-19, si richiede che  candidato all'esame  sia residente/domiciliato in provincia di Vicenza. 
La Camera può chiudere in anticipo la fase di presentazione delle domande, con idoneo avviso nel sito, non appena raggiunto  il numero stabilito.
 
2° Sessione esami 2020 

La Camera di Commercio di Vicenza ha chiuso la fase di ammissione alla 2° sessione d'esami 2020 per l'abilitazione all'attività di Agente d'affari in mediazione (mediatori immobiliari) per raggiungimento del numero massimo di domande ammissibili (30) in ordine cronologico di arrivo in base al numero di protocollo. Le domande ricevute in sovrannumero sono state respinte.

Elenco delle domande ammesse consultabile nella sezione Documenti e link utili in fondo a questa pagina.

Determinazione n. 22 del 11/11/2020 di ammissione dei candidati e del rinvio della 2° sessione esame 2020.

PROVE SCRITTE

L'esame consiste in 2 prove scritte sulle seguenti materie:

  1. Diritto civile e commerciale, diritto tributario e legislazione speciale dei mediatori (30 domande)
  2. Estimo e catasto (20 domande)

Le domande sono strutturate in un questionario a risposta multipla (QUIZ) per ciascuna prova. Di norma le due prove si svolgono di seguito, nella stessa aula e in giornata.

I quiz corretti e i risultati sono pubblicati in questo sito il primo giorno successivo non festivo alla prova.

I candidati che superano entrambe le prove scritte con media di 6/10 e raggiungono la media complessiva finale di 7/10 saranno ammessi alla prova orale.

Le prove scritte NON sono aperte al pubblico.

PROVA ORALE

Le materie sono le stesse delle prove scritte.

Sono dichiarati idonei i candidati che raggiungono all'orale una valutazione complessiva di almeno  6/10. 

NB: i risultati della prova scritta e orale sono autonomi: non fanno media tra di loro.

La data della prova orale è pubblicata in questo sito. Indicatavamente la prova orale si svolge la settimana successiva rispetto a quella della prova scritta.

La prova orale NON è aperta al pubblico durante il periodo di emergenza nazionale per Covid-19.

La presentazione a sessione d'esame chiusa della domanda d'esame per agente d’affari in mediazione (legge 39/1989) NON E’ AMMISSIBILE e viene respinta per  REGOLE DI ORGANIZZAZIONE INTERNA.

 Il modulo di domanda può essere presentato SOLO quando la Camera APRE LA NUOVA SESSIONE e pubblica le istruzioni con il Modulo scaricabile.  

Non si accettano "prenotazioni" o pagamenti prima dell'apertura della sessione, poichè viene dato un tempo sufficiente (circa un mese) per il deposito dei documenti quando si apre la sessione d’esame.

Non si accettano richieste di "rinvii" generici dell'esame; è sempre necessario presentare nuova Domanda. In casi di impossibilità del canddiato a presenziare (es.  incidente, malattia certificata)  è possibile chiedere entro l'anno di presentare la nuova domanda senza dover fare nuovi nuovi pagamenti.

I titoli di studio stranieri per essere validi devono essere stati autenticati (es. con apostille)  e riconosciuti  dallo Stato Italiano.

La Camera non può ammettere agli esami abilitanti dei mediatori persone con un titolo straniero solo apostillato, fino a che il loro percorso di studi non è stato riconosciuto (= parificato) dallo Stato italiano. Per l'ammissione all' esame mediatori quindi serve il riconoscimento di valore del titolo in Italia, che presuppone l'autenticazione dello stesso.

  • apostille è una certificazione che convalida, con pieno valore giuridico, sul piano internazionale l'autenticità di un atto pubblico. Tale istituto giuridico è riconosciuto dagli Stati che hanno sottoscritto la Convenzione dell'Aia del 5 ottobre 1961.
  • riconoscimento del titolo straniero da parte del MIUR o dell'ente competente (es. Università) riconosce al titolo straniero valore legale nel territorio italiano. Per i Paesi europei vale la  Convenzione di Lisbona, di cui alla Legge 11 luglio 2002, n. 148

Maggiori informazioni consulta il sito CIMEA - Centro di Informazione sulla Mobilità e le Equivalenze Accademiche, che svolge le attività di Centro nazionale di informazione sulle procedure di riconoscimento dei titoli vigenti in Italia, sul sistema italiano d’istruzione superiore e sui titoli presenti a livello nazionale.

2° sessione esami 2020

Elendo domande ammesse

Guide

Linee Guida

Contatti
Abilitazioni direttiva servizi
VICENZA, Via Montale 27
[ex Albi e Ruoli]
[piano 3 - uffici 3.03, 3.04]
servizi rilasciati SU APPUNTAMENTO

sportello telefonico
da lun a ven: 10-12