Vai ai contenuti



Per visualizzare alcuni documenti è necessario scaricare il software gratuito Acrobat Reader: clicca qui sotto.
Scarica Adobe Acrobat
link al sito della Borsa Immobiliare di Vicenza
Trascrizioni
Successivamente al deposito della domanda di brevetto o registrazione e/o alla concessione dei medesimi, devono essere resi pubblici mediante trascrizione presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, secondo quanto stabilito dall’art. 138 D.lgs. n. 30/2005:
  1. gli atti tra vivi, a titolo oneroso o a titolo gratuito, che trasferiscono in tutto o in parte, i diritti su titoli di proprietà industriale (es. cessione, conferimento di azienda, permuta, donazione, ecc.)
  2. gli atti fra vivi,a titolo oneroso o gratuito, che costituiscono, modificano o trasferiscono diritti personali o reali di godimento, privilegi speciali o diritti di garanzia, costituiti ai sensi dell’art. 140 D.lgs. n. 30/2005 (es. licenza, uso, usufrutto, comodato, pegno, ecc.)
  3. gli atti di divisione, di società, di transazione, di rinuncia, relativi ai diritti enunciati nelle lettere a) e b)
  4. il verbale di pignoramento
  5. il verbale di aggiudicazione a seguito di vendita forzata
  6. il verbale di sospensione della vendita di parte dei diritti di proprietà industriale pignorati per essere restituiti al debitore, a norma del codice di procedura civile
  7. i decreti di espropriazione per cause di pubblica utilità
  8. le sentenze che dichiarano l’esistenza degli atti indicati nelle lettere a), b) e c), quando tali atti non siano stati precedentemente trascritti. Le sentenze che pronunciano la nullità, l’annullamento, la risoluzione, la rescissione, la revocazione di un atto trascritto devono essere annotate in margine alla trascrizione dell’atto al quale si riferiscono. Possono inoltre essere trascritte le domande giudiziali dirette a ottenere le sentenze di cui al presente articolo. In tale caso gli effetti della trascrizione della sentenza risalgono alla data di trascrizione della domanda giudiziale
  9. i testamenti e gli atti che provano l’avvenuta successione legittima e le sentenze relative
  10. le sentenze di rivendicazione di diritti di proprietà industriale e le relative domande giudiziali;
  11. le sentenze che dispongono la conversione di titoli di proprietà nulli e le relative domande giudiziali
  12. le domande giudiziali dirette a ottenere le sentenze di cui al presente articolo. In tal caso gli effetti della sentenza risalgono al momento della trascrizione della domanda giudiziale.
EFFETTI DELLA TRASCRIZIONE (art. 139 D.lgs. n. 30/2005)
  1. Gli atti e le sentenze soggetti a trascrizione, finché non sono trascritti, non hanno effetto di fronte ai terzi che a qualunque titolo hanno acquistato e legalmente conservato diritti sul titolo di proprietà industriale.
Detta regola non si applica:
  1. ai testamenti, agli atti che provano l’avvenuta successione e alle relative sentenze, i quali sono trascritti solo per stabilire la continuità degli effetti
  2. ai verbali di pignoramento: la trascrizione del verbale di pignoramento, finché dura la sua efficacia, sospende gli effetti delle trascrizioni ulteriori di atti e sentenze soggetti a trascrizione. Gli effetti di tali trascrizioni vengono meno dopo la trascrizione del verbale di aggiudicazione, purché avvenga entro tre mesi dalla data di aggiudicazione
  3. alle sentenze di rivendicazione di diritti di proprietà industriale e alle relative domande giudiziali
  1. Nel conflitto tra più acquirenti dello stesso diritto di proprietà industriale dal medesimo titolare è preferito chi ha trascritto per primo il suo titolo di acquisto.
Come accedere al servizio

Le domande in formato cartaceo vanno consegnate all'Ufficio Brevetti e marchi della Camera di Commercio di Vicenza nei seguenti orari: da lun a ven 9-12
Vanno utilizzati
esclusivamente Moduli scaricabili dal sito UIBM (da compilare dopo averli salvati sul proprio pc)
La modulistica va presentata all'Ufficio già compilata al computer; non si accettano moduli compilati a mano.
Consegnare allo sportello un originale (NO fronte/retro).


Presso l’Ufficio Brevetti e Marchi è necessario depositare:
1. Domanda di trascrizione su apposito
Modulo scaricabile dal sito UIBM
2. Istanza di trascrizione in bollo (1 copia)  [scaricabile in fondo a questa pagina] intestata a:
MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO, Dir. Gen. Lotta alla contraffazione - UIBM, Via Molise 19 - 00187 ROMA
contenente:
  1. cognome e nome del titolare del diritto di proprietà industriale (brevetto o registrazione)
  2. data e natura dell’atto da trascrivere e, se trattasi di atto pubblico, l’indicazione del notaio che lo ha ricevuto, con gli estremi della registrazione
  3. motivo per cui la trascrizione è richiesta
  4. elencazione dei diritti di proprietà industriale oggetto di trascrizione: indicare numero e data del brevetto/registrazione (se allo stato di domanda indicare numero di verbale e data di deposito)
  5. nel caso di cambiamento di titolarità, il nome dello Stato di cui il nuovo richiedente o il nuovo titolare ha la cittadinanza, il nome dello Stato in cui il nuovo richiedente o il nuovo titolare ha il domicilio oppure il nome dello Stato in cui il nuovo richiedente o il nuovo titolare ha lo stabilimento industriale o commerciale effettivo e serio
È sufficiente una sola richiesta quando la trascrizione riguarda più diritti di proprietà industriale sia allo stato di domanda sia concessi alla stessa persona, a condizione che il beneficiario del cambiamento di titolarità o dei diritti di godimento o garanzia o dell’atto da trascrivere sia lo stesso per tutti i titoli e che i numeri di tutte le domande e di tutti i titoli in questione siano indicati nella richiesta medesima.

3. Allegare alla domanda, dopo avere assolto all’obbligo di registrazione presso l’Agenzia delle entrate se prescritto
, a seconda del caso (art. 138, comma 3, e art. 196 D.lgs. n. 30/2005, art. 40 D.M. n. 33/2010)

4. Copia autentica in bollo dell’atto da trascrivere rientrante nell’elenco dell’art. 138 D.lgs. n. 30/2005, vale a dire:
- atto pubblico o scrittura privata autenticata da cui risulta il cambiamento di titolarità o che costituisce, modifica o estingue diritti personali o reali di godimento o di garanzia, oppure
- verbali e delle sentenze da trascrivere, oppure
- un estratto dell’atto stesso (non è obbligatoria la registrazione fiscale)

ATTENZIONE:
1)
nel caso in cui la domanda di trascrizione sia accompagnata da copia autentica dell’atto pubblico estero o dall’originale o copia autentica della scrittura privata autenticata all’estero devono essere osservate le norme della legge notarile sul deposito presso un notaio o un archivio notarile italiano (art. 40, comma 3, D.M. n. 33/2010).
2) Per gli atti provenienti dall’estero è necessario allegare la traduzione in italiano, dichiarata conforme al testo in lingua straniera dal richiedente o dal suo mandatario. L’UIBM può chiedere che sia prodotta una traduzione asseverata mediante giuramento di fronte al Tribunale (art. 6 D.M. n. 33/2010)

3) Nel caso di fusione di società, una certificazione rilasciata dal Registro delle imprese o altra autorità competente (non è obbligatoria la registrazione fiscale)
4) Nel caso di cessione o di concessione di licenza, una dichiarazione di avvenuta cessione o una dichiarazione di avvenuta concessione di licenza firmata dal cedente e dal cessionario con l’elencazione dei diritti oggetto della cessione o della concessione (*);
(*) La dichiarazione di avvenuta cessione o di avvenuta concessione di licenza può essere effettuata anche sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai sensi dell’art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, allegando alla dichiarazione copia di un documento d’identità dei sottoscrittori (cedente e cessionario) in corso di validità. La dichiarazione così formata dev'essere preventivamente registrata all'Agenzia delle entrate.
5) Nel caso di successione, copia della dichiarazione di successione.


TARIFFE
Diritti di segreteria
da pagare alla Camera di Commercio di Vicenza allo sportello, in contanti o a mezzo POS, al momento del deposito:
  •  € 10,00 per rilascio copia semplice del verbale di deposito
  •  € 13,00 per rilascio copia autentica del verbale di deposito
Marca da bollo
1 marca da bollo di € 16,00 da applicare sul modulo di domanda scaricato dal sito: Moduli scaricabili dal sito UIBM  (obbligatorio)
1 marca da bollo di € 16,00 da applicare
sull'Istanza (obbligatorio)
1 marca da bollo di € 16,00 da applicare
sulla copia autentica del verbale di deposito, se è richiesta (eventuale).
eventuali marche da bollo su copia autentica atto da trascrivere

Diritti di deposito
ll pagamento dei diritti di deposito, calcolato secondo la TABELLA 1 deve avvenire esclusivamente con il Modello F24 “Versamenti con elementi identificativi”.
Al momento della presentazione della domanda sarà rilasciata una ricevuta ed un facsimile del Modello F24 con tutti i codici occorrenti per effettuare il versamento.
La data di deposito decorrerà dalla data dell'effettivo pagamento del Modello F24.


TABELLA 1 -  Diritti di trascrizione  Importi euro
Invenzione, modello di utilità, disegni o modelli ornamentali:
per ogni brevetto o registrazione
50,00
Marchi, nuove varietà vegetali, topografie di prodotti a semiconduttore: per ogni brevetto o registrazione 81,00
Se l’istanza di trascrizione di marchi, nuove varietà vegetali, topografie di prodotti a semiconduttore è presentata tramite un mandatario (lettera di incarico) è dovuta anche la tassa di concessione governativa 34,00


download documentiDOCUMENTI SCARICABILI
Ultimo aggiornamento: 23/07/2015

CONTATTI
Brevetti e Marchi
VICENZA, Via Montale 27
[piano 4 - stanza 4.16]

apertura al pubblico per depositi
da lunedì a venerdì: 9-12

apertura al pubblico per informazioni
da lunedì a venerdì: 9-12.45

tel. 0444 994.888 - 994.855
e-mail: brevetti@vi.camcom.it
sito: www.uibm.gov.it
Sede: Via Montale 27 - 36100 Vicenza - centralino 0444 994.811 - fax 0444 994.834
P. IVA 00521440248 - Cod. Fisc. 80000330243 - Codice univoco ufficio da inserire nelle fatture elettroniche indirizzate alla Camera di Commercio di Vicenza: V5TAU9
Per orari apertura, contatti telefonici, inviare e-mail agli Uffici vai alla pagina: Sedi, orari, telefoni
Per inviare alla Camera una e-mail con "valore legale di una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno" scrivi alla casella PEC Posta Elettronica Certificata: cameradicommercio@vi.legalmail.camcom.it
torna all inzio della paginaTorna su
Valid XHTML 1.0 TransitionalValid CSS!